16 visitatori online
I Canaloni
Le Rocche

 

 

La Nostra efficace risposta alla grande distribuzione.


Seguici anche su Facebook: https://www.facebook.com/roccastradalatuabottega/

 



Centro Commerciale Naturale "Roccastrada"

Roccastrada è situata nell'alta Maremma, in provincia di Grosseto, in posizione collinare a 480 mt sul livello del mare. Circondata da boschi, vigneti e oliveti. gode di un clima fresco e ventilato che rende piacevole li soggiorno anche nella stagione calda. Balcone sulla Maremma, dalla sua rocca si gode di un panorama mozza fiato che spazia dalla montagna al mare con vista sul Monte Amiata fino all'Isola del Giglio, all'Elba e al golfo di Follonica, paese di origine Medioevale, conserva molte testimonianze del suo passato.

Si trova in posizione strategica per la sua vicinanza al mare (30 minuti) alla montagna e alle città d'arte come Siena (40 minuti), Firenze e Pisa (1 ora e 20). Nei suoi dintorni si trovano bellissiml borghi, luoghi storici come Massa Marittima e san Galgano e le terme di Petriolo.

Ospitalità, buona tavola, ottimo vino e olio sopraffino completano il quadro per offrire al turista e al villeggiante una vacanza rilassante lontano dallo stress della vita quotidiana.


CENNI STORICI
Roccastrada ha origini millenarie: si presume che il suo territorio fosse già abitato intorno al V° secolo a.C.e che fosse ambito dalle vicine città di Vetulonia e Roselle per le risorse minerarie presenti nella zona. Durante la dominazione Romana l'attività mineraria subì una battuta d'arresto, avendo già i Romani una fitta rete di traffici per l'importazione dei metalli. Nell'alto Medioevo ebbe inizio l'incastellamento del borgo di Roccastrada sotto la giurisdizione degli Aldobrandeschi e la comunità si raccolse attorno al castello di proprietà di questi Conti.

In questo periodo Roccastrada subì le conseguenze delle accese rivalità tra gli Aldobrandeschi e la Repubblica di Siena per il controllo del territorio e di conseguenza Il borgo di Roccastrada non conobbe li consistente sviluppo economico che interessò le altre località vicine, rimanendo escluso dai traffici commerciali.  Nel XIV secolo Roccastrada venne conquistata e annessa alla Repubblica di Siena. In questo periodo ebbe inizio un periodo di declino che interessò l'intera regione, causato soprattutto dal diffondersi di epidemie malariche dovute all'espandersi di aree paludose sul territorio.

La successiva caduta della Repubblica di Siena ad opera della potente città di Firenze intorno all'anno 1554,determinò l'annessione di tutti i possedimenti senesi, tra i quali anche Roccastrada, alla Repubblica di Firenze governata dalla famiglia dei Medici. Il periodo della dominazione Medicea portò tuttavia scarsi benefici economici per lo scarso interesse dei Granduchi alla zona maremmana.

Solo con l'avvento dei Duchi di Lorena, all'inizio del settecento, l'economia di Roccastrada e di tutta la zona si risollevò grazie soprattutto alla bonifica delle terre paludose volta allo sviluppo dell' agricoltura , al rilancio dell'attività di estrazione e lavorazione del minerale alla rivalutazione delle zone boschive per il commercio del legname.

Dopo l'occupazione del territorio operata dalle truppe francesi di Napoleone Bonaparte nel primo decennio dell'ottocento, Roccastrada fece parte del Granducato di Toscana fino all'unità d'Italia.